Studentessa 15 enne di Milano aggredita in treno: percossa e violentata mentre era sola

Grave episodio di violenza in treno sulla linea Milano-Mortara quando una ragazza è stata aggredita da due uomini mentre era in una carrozza vuota. Inutili le grida d’aiuto.

In pieno pomeriggio, percossa con calci e pugni per costringerla a farsi palpeggiare nelle parti intime, è ciò che ha subito una giovanissima ragazza di 15 anni che frequenta un liceo a Milano prima di scendere alla fermata di Vigevano dove avrebbe raggiunto la mamma nel suo ufficio, purtroppo delle violenze non ha fatto parola per tutta la sera.

La mattina seguente però, la giovane ragazza ha accusato dei malori in classe e mostrava evidenti segni della violenza del giorno prima (lividi e dolori, nausea, giramenti di testa) e dopo questi malori ha trovato il coraggio di confidarsi con due compagne. Successivamente è stata accompagnata presso la clinica De Marchi per le varie medicazioni e controlli al Servizio Violenze sessuali e domenistiche della Mangigalli.

La ragazza ai poliziotti ha raccontato di essere rimasta da sola sul treno quando una amica è scesa alla fermata di Abbiategrasso, ed è stato in quel momento che ha subito l’aggressione. Descrivendo i due aggressori, sono di accento maghrebino ed erano vestiti con jeans e felpa con cappuccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *